Nei primi anni del  ‘900 gli attuali locali del Gran Caffe Michelangelo accoglievano un elegante locale denominato “l’Egiziano” in onore del Re Faruk d’Egitto,  ospite quotidiano del bar durante i suoi lunghi soggiorno presso il Grand Hotel Palazzo della Fonte.






Nella ristrutturazione dei locali, avvenuti nella metà degli anni novanta, si è voluto dare un tocco completamente diverso agli ambienti creando al pian terreno il locale bar; al primo piano una Tea room e l’attuale salone del Lounge Bar e del Bistrot. Legno, ferro e marmi fanno da cornice ad una calda accoglienza.

All’interno del locale si trovano affrescate delle riproduzioni di importanti opere del Maestro Michelangelo che anch’egli frequentava Fiuggi e si curava, verso la metà del 1500, con “… L’ACQUA CHE ROMPE LA PIETRA….”.

























Martina Pinto

Next Project

See More